Il tuo cestino

10% DI SCONTO ORA CON IL CODICE HALLO10

Come incorniciare i quadri?

Hai finalmente ordinato il quadro dei tuoi sogni e prima della consegna hai già un’idea della stanza dove mettere la tua tela. Ma vi sfugge un dettaglio che riguarda l’inquadratura dell’immagine come fare? Essenziale per mettere in mostra le vostre opere d’arte e allo stesso tempo proteggerle dall’umidità e dalla luce. Come si fa una cornice? Ecco una guida completa per incorniciare perfettamente i tuoi quadri.

Perché incorniciare una tabella?

Prima di tutto, devi sapere che ci sono diverse ragioni per cui sempre più appassionati d’arte vogliono avere un quadro in casa. La prima è che la tela è usata per decorare uno spazio vitale, per abbellire le pareti della casa e per portare più fascino in un luogo pubblico o spazio privato. Installato nel soggiorno, è fonte di discussione tra il proprietario e gli ospiti, questa è la seconda ragione per investire in un’opera d’arte come il quadro.

Inoltre, comprare un quadro o una scultura è incoraggiare o sostenere il lavoro degli artisti per non parlare del fatto che ti permette di diversificare il tuo patrimonio. Infatti, le opere d’arte aumentano costantemente di valore, il che significa che il loro prezzo d’acquisto aumenta anno dopo anno. A seconda dei tuoi mezzi, puoi mettere insieme la tua collezione e affittarla da un museo o da unagalleria d’arte.

Inoltre, l’acquisto di un quadro è motivato anche dal desiderio di offrire un regalo originale a un membro della famiglia o a un collega di lavoro in occasione del suo compleanno, del suo matrimonio o durante i festeggiamenti di fine anno. Fa sempre piacere alla persona che lo riceve. Tuttavia, un quadro appeso al muro è esposto a polvere, umidità e calore. Questi possono danneggiare il tuo lavoro soprattutto se non è protetto da un rivestimento di qualità. Allo stesso tempo, l’incorniciatura permette di valorizzare o abbellire un quadro. È anche un mezzo per delineare la sua composizione.

Assumere un esperto o fare l’inquadratura da soli?

Assumere un corniciaio professionista è probabilmente l’opzione migliore per beneficiare di una cornice su misura che può sublimare il tuo lavoro. L’esperto ha infatti seguito una formazione nel campo e ha già realizzato cornici per altri clienti più di una volta, quindi può far fronte a qualsiasi situazione. Inoltre, un corniciaio ha tutto il necessario per creare una cornice chic per non parlare del fatto che ti fa risparmiare tempo prezioso durante questo progetto.

Fondamentalmente, se sei un principiante nel mondo del fai da te, assumere un corniciaio professionista è l’opzione più consigliata. Tuttavia, i servizi di un tale esperto richiedono la preparazione di un budget più o meno grande. Se avete i mezzi, il problema non si porrà. Altrimenti, incorniciare il tuo quadro da solo rimane la decisione migliore, ma per riuscire in una tale operazione, è necessario raccogliere tutti i materiali necessari, scegliere bene l’asta, la cornice e il colore di essa.

Inquadrare un quadro: che tipo di cornice scegliere?

vantaggio di un caso americano

La maggior parte dei corniciai professionisti raccomanda questo tipo di incorniciatura per diverse ragioni. Prima di tutto, la scatola americana è strong una volta assemblata. Protegge efficacemente la vostra pittura dagli urti e dalle deformazioni, il che permette di mantenere il vostro lavoro in buone condizioni per molti anni. Allo stesso tempo, questo tipo di inquadratura è molto popolare nei principali musei del luogo a causa della sua semplicità. Naturalmente, è una semplice cornice sobria da allestire che permette di rafforzare la tela senza rubare la scena.

Il telaio e il sottobicchiere

si può vedere un insieme di opere in nero su uno sfondo bianco, incorniciate in cornici di vetro con bordi bianchi ed esposte su un muro bianco
La cornice di vetro è ampiamente utilizzata per mostre di opere contemporanee

Hai diverse scelte di inquadratura, la più popolare è l’inquadratura classica. Questo ha il vantaggio di essere adatto a qualsiasi tipo di quadro (moderno o contemporaneo) ed è facile da realizzare. L’altro tipo di cornice preferita dagli amanti dell’arte è la scatola americana. Quest’ultimo è un tipo di cornice per chiunque abbia un grande dipinto o opere di grande formato. Inoltre, è adatto a tele molto spesse.

.

Oltre alla cornice classica, la scatola americana, la sotto vetro è anche una soluzione migliore per incorniciare i vostri quadri. Si compone di morsetti per tenere tutto in posizione, un vetro protettivo e una tavola di fibra rigida. Il vantaggio di questo tipo di cornice è che assicura un lavoro veloce, anche un principiante può usarla per abbellire il suo lavoro. Tuttavia, se scegliete questa soluzione, dovreste assicurarvi di comprare un vetro che protegge il vostro dipinto dai raggi del sole. In questo modo, il tuo lavoro sarà meglio protetto il più a lungo possibile.

Il vantaggio di questo tipo di titolo

Il sottobicchiere ha il vantaggio di essere rapido, è facile da smontare e protegge i quadri efficacemente. Tuttavia, nonostante i suoi numerosi vantaggi, il coaster ha alcuni svantaggi. In primo luogo, non è adatto a grandi opere. Inoltre, rispetto a un telaio convenzionale, il sottobicchiere non è forte.

La chiave principale e la Marie-Louise

picture framing how-to. piante in vaso, elementi decorativi e una fotografia incorniciata sono disposti su una mensola bianca
Il colore chiaro ingrandisce il lavoro mostrato

La stuoia è anche un’opzione semplice per incorniciare e mettere in evidenza un quadro, ma se scegli questa soluzione, assicurati di scegliere un cartone non acido. In effetti, diversi tipi di cartone sono proposti sul mercato per le stuoie e alcuni sono composti da acidi che possono danneggiare le opere qualunque sia la loro natura. Sta a te fare la scelta giusta, ma se ti manca l’ispirazione, sarebbe meglio chiedere consiglio agli esperti.

Che colore scegliere? Il colore chiaro è probabilmente il migliore perché fa sembrare il lavoro più grande. Altre scelte come la carta scura rimangono anche una buona alternativa. Per quanto riguarda il tipo di tappeto da scegliere, tutto dipende dall’obiettivo da raggiungere. All’ultimo posto viene il Marie-Louise, questo è destinato alla tela dipinta. Protegge efficacemente le opere dall’umidità, dalla luce e da altri elementi che possono danneggiarle o sbiadire.

Fondamentalmente, hai una moltitudine di opzioni per incorniciare i tuoi quadri, l’importante è trovare il modello che si adatta al tuo stile di decorazione. Una volta scelto il tipo di cornice, bisogna ora pensare al colore della cornice.

Il colore della cornice

La scelta del colore della cornice è importante prima di qualsiasi azione e su questo punto, è consigliabile scegliere il colore meno dominante per non creare confusione all’occhio. Ancora una volta, il bianco è una scommessa sicura in quanto va bene con qualsiasi colore di pittura e dà un aspetto chic al lavoro. Chi lo desidera può anche rivolgersi al nero soprattutto se il quadro da incorniciare è dominato dal colore chiaro.

Gli strumenti necessari per incorniciare un tavolo

un corniciaio professionista è nel suo laboratorio di fronte a una parete espositiva di diverse cornici. Una mano appoggiata su una cornice in corso, l'altra mano su una calcolatrice con una matita verde tenuta tra 2 dita. è nei suoi abiti da lavoro blu.
Un corniciaio ha tutti gli strumenti necessari per un risultato professionale e di successo

Come evidenziato sopra, cercare i servizi di un corniciatore esperto è il modo migliore per godere di una cornice di successo. Tuttavia, potete decidere di intraprendere voi stessi un tale progetto per le vostre ragioni. In questo caso, avrete bisogno di alcuni strumenti e materiali. Tra i tanti c’è il tappeto da taglio. Quest’ultimo permette di proteggere la superficie di lavoro per evitare che sia danneggiata durante il lavoro. La scelta dipende dalla superficie da proteggere, in ogni caso, troverete quello che vi serve nei negozi di materiale per artisti e cornici.

Oltre a questo il righello di taglio. Conosciuto anche come righello pesante del corniciaio, il righello da taglio è usato per tagliare in modo sicuro carta e cartone spessi. Ha diversi bordi di taglio ed è adatto a molte attività artigianali. Il prossimo tipo più comune di carta e cartone è il righello da taglio. Un professionista o un hobbista principiante avrà inevitabilmente bisogno di questi materiali per incorniciare il suo lavoro e, come già sapete, il cartone con l’acido non è consigliato. Altrimenti, rischiate di deteriorare rapidamente le vostre opere..

Per essere sicuri del miglior prodotto, visitate un esperto. Lui o lei può consigliarvi il cartone giusto per il vostro progetto, dopo tutto, lui o lei è stato nel business per anni. Inoltre, avrete anche bisogno di strisce di legno, colla per legno, una modanatura, una spazzola, un fondo, angoli di plastica e una scatola di tronchi.

Gli utensili da taglio a 45 e 90°

Oltre al tappetino da corsa, al righello da taglio e al cartone privo di acidi, avrete bisogno degli strumenti da taglio 45 e 90°. Questi vi assicureranno dei bei tagli, per non parlare del fatto che saranno tutti dritti. Inoltre, un quadro è anche utile se vuoi incorniciare le tue foto da solo. Più specificamente, permette di calcolare la misura degli angoli. Sagome d’angolo, legno e alluminio saranno anche utili per incorniciare un quadro.

Per quanto riguarda l’acquisto di questi prodotti, avete la scelta di andare nei negozi specializzati soprattutto se avete il tempo. Altrimenti, acquistare online rimane l’opzione migliore. Tuttavia, è necessario assicurarsi della qualità degli strumenti prima di concludere l’acquisto poiché non tutti i siti di vendita online sono affidabili.

Passi per creare ogni tipo di cornice

Inquadratura classica, cassa americana… ecco i passi da seguire per fare una cornice di successo e mettere in mostra i tuoi quadri.

La configurazione classica

Prima di tutto, incorniciare un quadro non è un lavoro facile. Devi prima scegliere la cornice ideale e creare una cornice con angoli interni puliti. Questo richiede non solo tempo, esperienza ma anche energia. Ecco perché è consigliabile chiamare un corniciaio se si hanno dei dubbi. Se, tuttavia, si sceglie di assemblare il telaio da soli con bastoni di legno, si dovrà prima prendere le misure. È necessario calcolare accuratamente la lunghezza e la larghezza della tavola e fissarle alle strisce di legno.

Il secondo passo è quello di tagliare le bacchette secondo le misure prese. La mitragliatrice sarà utile durante questa operazione, ma è consigliabile essere vigili, attenti e delicati. Liberatevi dalle distrazioni, non abbiate fretta, concentratevi e prendetevi tutto il tempo necessario. Posizionare l’asta nella scatola del mitra, tagliare per ottenere l’angolo desiderato (45 o 90°). Una volta fatto questo, mettete insieme ogni bastone usando gli angoli di plastica. Poi usa la colla di legno per incollarli insieme.

Pittura o verniciatura del tuo prodotto

Lasciare il prodotto all’aria aperta per alcuni minuti fino a quando tutto è asciutto. Poi dipingete le bacchette, la scelta del colore della vernice starà a voi. Inoltre, coloro che non desiderano dipingere le bacchette possono verniciarle secondo le indicazioni scritte su ogni tipo di bacchetta. Lasciateli asciugare e adescate il vetro pretagliato. Poi inserire questo nella cornice formata, seguito dal materasso, la tavola e infine lo sfondo.

Per tenere la tavola in posizione, si consiglia di incollarla leggermente allo sfondo. Attaccare dei piccoli chiodi sul retro del telaio in modo da tenere l’intero prodotto in posizione. Infine, attaccare i lacci e collegare le corde ancora sul retro del prodotto. L’incorniciatura della tua foto è completa, ora puoi attaccarla alla tua parete di scelta.

Quanto in alto posizionare il vostro tavolo?

Un tavolo dovrebbe essere appeso alla giusta altezza. In particolare, dovrebbe essere di circa centocinquanta centimetri tra il pavimento e il centro della vostra opera d’arte se il muro è vuoto. Se hai bisogno di metterlo sopra la TV, il divano o la credenza, l’altezza tra il mobile e il quadro dovrebbe essere più di 50 cm. Sulla mensola del camino, avete bisogno di circa 30-40 cm tra i due prodotti.

Quale soluzione scegliere per appendere la tua cornice?

una donna vestita di rosso tiene un martello nella mano destra e un chiodo nella mano sinistra, che tiene contro un muro. ha appeso dei quadri e ne sta appendendo uno nuovo
Appendere un quadro è una manipolazione accessibile a tutti

Ci sono diverse soluzioni sul mercato. La prima è la cimaise, che è molto popolare nei musei. Per una buona ragione, il cyma permette di appendere cornici senza fare buchi nel muro. Inoltre, questo tipo di installazione permette di appendere o esporre i quadri in qualsiasi posizione e organizzare la decorazione come si vuole. Allo stesso tempo, è molto abbordabile finanziariamente e la sua installazione non richiede tempo o diversi strumenti.

L’altra scelta possibile è il gancio, questo è indicato agli amanti dell’arte che cercano una soluzione semplice per fissare il loro quadro. Tuttavia, va notato che il suo utilizzo richiede la foratura del muro. I suoi vantaggi? È adatto a qualsiasi tipo di parete (cartongesso, cemento, ecc.) ed è disponibile in diversi modelli. Infatti, troverete sul mercato ganci grandi e piccoli, la scelta dipende dalla dimensione del vostro telaio.

Per maggiori informazioni, controlla il nostro articolo su come appendere un quadro.

In quale stanza della casa esporre il tuo quadro

.

Per chi non lo sapesse, i quadri non dovrebbero essere collocati in stanze con una maggiore umidità. Inoltre, la luce del sole dovrebbe essere evitata perché produce calore. Questo può ingiallire o danneggiare la tua opera d’arte. Così, verande o finestre troppo vicine alla luce dovrebbero essere evitate. Nello stesso senso, è consigliabile installare un telaio vicino agli elettrodomestici che producono una grande quantità di calore soprattutto nei periodi più freddi e cioè: un camino e una stufa.

Evitate anche di mettere i quadri in cucina o in stanze non ventilate. Altrimenti, il vostro lavoro sarà rapidamente danneggiato.

Quale stanza è più adatta ai tavoli?

L’ufficio, il soggiorno, il corridoio e la camera dei bambini o dei genitori. Chi lo desidera può installarli nell’ingresso, nella biblioteca o nella tromba delle scale.

Quanto costa incorniciare un tavolo?

È difficile stabilire l’importo esatto per un tale progetto. Tutto dipende dalla qualità del materiale da utilizzare (stampaggio, legno, barre di alluminio, ecc.), dai materiali e dagli strumenti necessari per realizzare o incorniciare il quadro. Se non sei nel business, sarebbe meglio farsi consigliare da un esperto su un pezzo di attrezzatura e darti dei prezzi approssimativi.

Così con l’incorniciatura delle immagini come si fa?

In breve, la incorniciatura è un’operazione indispensabile per proteggere le opere d’arte dai danni del tempo e per valorizzarle. Un tale compito non è facile da eseguire in quanto richiede tempo, energia e alcune abilità. La soluzione migliore è quella di affidare questo progetto ad un esperto, egli sarà in grado di realizzare una cornice che protegge efficacemente il tuo quadro e gli garantisce longevità. Inoltre, è in grado di realizzare qualsiasi tipo di cornice, che sia di metallo, resina, legno, vetro o acrilico.

Tuttavia, puoi scegliere di creare la tua propria cornice e abbellire la tua foto. Per fare questo, dovrai prima scegliere il telaio, il colore di esso, la migliore bacchetta e seguire i passi precedenti per ottenere i risultati desiderati.

Hai mai incorniciato con successo un quadro da solo o hai usato un professionista? Raccontaci la tua esperienza nei commenti.

Consegna gratuita

da 50 euro di acquisto*

Servizio clienti reattivo e italiano 🇮🇹

6/7g per E-Mail

Consegna internazionale

Consegna in tutto il mondo

100% sicuro

PayPal / MasterCard / Visa